Follow by Email

mercoledì 2 dicembre 2015

Roslin Glen

La valle di Roslin è un sito protetto: si tratta infatti della più antica foresta esistente nella regione.
Vi sono state registrate centinaia di piante da fiore e sessanta specie di uccelli nidificanti.
I primi insediamenti della vallata risalgono all'età  del bronzo.
Sono state rinvenute delle scritte a carattere Ogham, un antico alfabeto celtico, e un' incisione preistorica conosciuta con il nome di Diva.
Il luogo dove si trovano questi reperti è  stato descritto "misterioso, quasi spettrale.
Una selvaggia testa pagana incisa si una grande roccia coperta di muschio osserva chiunque si trovi a camminare nei paraggi.
Più a valle, in una grotta vicino alla cascata, c'è un'altra incisione di quella che sembra essere una testa dagli occhi lugubri.
Lungo il sentiero che attraversa la vallata si incrociano numerosi resti di strutture in pietra e si passa accanto a una parete di roccia nella quale vi è un'apertura in pietra lavorata.
Dietro all'apertura si trova un vero e proprio groviglio di cunicoli, abbastanza capienti da nascondere molte persone e accessibili solo tramite un'entrata segreta: ci si arriva calandosi all'interno di una cavità".
La vallata è  molto estesa e questi reperti troppo sparpagliati per poter essere facilmente individuati.
Alcuni di essi, come le iscrizioni dell'età del bronzo, sono ben nascosti nel sottobosco.
Vi sono diverse incisioni di spirali, cerchi concentrici e altri disegni.
Sono tutti raggruppati in una vasta area rocciosa, che si trova sul lato opposto della grotta di Wallace.
L'area è  stata considerata sacra per millenni.
Essa è  anche famosa per la "Battaglia di Roslin" avvenuta il 24 febbraio 1303.
Ottomila scozzesi sconfissero 30.000 inglesi durante tre battaglie combattute in una sola giornata.
Si suppone che, poiché il sito si trova vicino al quartier generale dei Templari, il precettore dell'Ordine, Abernethy, un cavaliere in ritiro nell'Oltremare, ebbe giocato un ruolo decisivo nella strategia degli scozzesi, portandoli alla vittoria.
(Forse anche la conoscenza del posto misterioso da parte degli scozzesi a discapito della non conoscenza dei segreti del luogo da parte degli inglesi)
Fu una delle battaglie più  sanguinose del tempo.































Nessun commento:

Posta un commento