Follow by Email

venerdì 29 giugno 2018

I mass media e il loro contributo alla teoria "aliena"


Per quali motivi un numero crescente di persone comincia a identificare gli "strani fenomeni del cielo" con l' azione di  intelligenze aliene provenienti da altri pianeti?
Uno dei motivi è indubbiamente il largo utilizzo della figura dell'alieno nei mass-media, che va di pari passo con la diffusione capillare di mezzi di comunicazione come la TV.
La cinematografia, la Settima Arte, è il più diffuso strumento di intrattenimento del mondo moderno.
Al tempo stesso per il suo straordinario potere sull'immaginario di massa, è stata utilizzata frequentemente come mezzo per veicolare mode, comportamenti, idee e per manipolare la mentalità collettiva.
"La cinematografia è l'arma più forte" affermava Mussolini all'atto di inaugurare Cinecittà: ...sfruttata in maniera più sottile e "subliminale"....ha spesso funzionato da vera e propria "cinghia di trasmissione" delle user delle élite verso le masse.
Non è a caso che qualcuno ha definito quello dell'intrattenimento e dello spettacolo come un Quarto Potere: più sottile delle leggi e della magistratura, ben più seducente di quello delle armi, invisibile ai più, esso è lo strumento per incantare e pilotare le moltitudini.
Come scriveva il filosofo Theodor Adorno nel 1954:
"Incantare gli spettatori simultaneamente a vari livelli psicologici.
Il messaggio nascosto, infatti, può essere più importante di quello evidente, perché questo messaggio nascosto sfuggirà ai controlli della coscienza, non sarà evitato dalle resistenze psicologiche nei consumi, ma probabilmente penetrerà nel cervello degli spettatori".
Anche nella diffusione del "mito extraterrestre", il ruolo del Quarto Potere è stato fondamentale: è proprio a partire dalle grandi saghe cinematografiche sugli UFO e gli alieni, infatti, che il mito conquista definitivamente l'immaginario delle masse...
(Produzioni Orientate)
"Per "vendere" un prodotto e convincere il pubblico bisogna proporlo e riproporlo senza imporlo e con tecniche occulte e persino subliminali.
Hollywood sapientemente pilotata, è servita e serve magnificamente allo scopo....Con esse l'establishment informa è 'forma' l'opinione pubblica come ai tempi di quelle realizzate con palesi finalità di propaganda nel periodo bellico".
Roberto Pinotti
(È evidente come) alcuni film sull'argomento fossero stati concepiti allo scopo di influenzare il grande pubblico spingendolo verso l'accettazione dell'ipotesi Extraterrestre.
Tratto da "Ufo e alieni.Origini storia e prodigi di una pseudoreligione" di Gianluca Marletta

lunedì 25 giugno 2018

Positivismo e Spiritualismo le due facce della stessa realtà del XIX secolo


Alla fine del XIX secolo, in piena Seconda Rivoluzione Industriale, l'età della tecnologia e del colonialismo, del positivismo e delle magnifiche sorti e progressive, del petrolio, dell'elettricità e dell'acciaio, di Darwin e dei romanzi di Emilie Zola trasudanti di empirismo e di "distaccata" osservazione della realtà...quando i neon delle città d'America e d'Europa si spengono, l'upper class del mondo occidentale indossa altre vesti, abbandona l'ostentata oggettività dell'ideologia "ufficiale" e si immerge in un mondo crepuscolare ed enigmatico, fatto di sette e conventicole occulte, di medium e di "spiriti" dei morti, di "vie" di sedicenti "nuove religioni", spesso destinate ...(a volte) ad influenzare il mondo moderno molto più  di quanto la storiografia accademica sia disposta a riconoscere....
Celebrano l'altra faccia della modernità: qui si incontrano transfughi di logge massoniche esibenti "iniziazioni", sedicenti emissari di "superiori invisibili"....satanisti....sedicenti possessori di sapienze egizie, celtiche o templari...
In questo mare magnum... è difficile discernere il vero dal falso... in un caleidoscopio di suggestioni e aspirazioni collettive il cui unico elemento comune sembra essere un relativismo e un individualismo assoluti...
L'impatto dello Spiritismo sulle nuove élite borghesi del XIX secolo sarebbe stato dirompente...proponeva una soluzione sorprendentemente "moderna" e facile alle domande di senso che da sempre interpellano l'uomo.
Senza più metafisica o ascesi, sforzo o disciplina e soprattutto senza religioni..
Il modern spiritualism prometteva adesso di poter facilmente valicare i confini fra aldiquà e Aldilà, ricevendo "rivelazioni"....o contattando maestri incogniti latori di illuminanti "messaggi"...
Il messaggio degli "spiriti" era chiaro: per secoli preti e religioni avevano ingannato l'umanità imponendo gerarchie, riti, tradizioni, ascesi, dottrine o discernimento per approcciare il mondo dell'invisibile, ma adesso non era più così...
Il culto del prodigioso, la spettacolarizzazione dell'occulto, la ricerca a tutti i costi dei... fenomeni paranormali, darà il LA a una vera e propria moda durata più di un secolo, contraddistinta spesso da frodi e imbrogli grossolani ma anche, indubbiamente, dalla presenza di fenomeni che la scienza quantitativa sembrava non riuscire a interpretare.
Saranno questi fenomeni ad attirare verso lo Spiritismo... anche molti scienziati...una volta "toccata con mano" l'esistenza di eventi da essi "non controllabili"....
Non era tutta "luce e bellezza" (questo mondo della medianità)...da subito, anzi, negli stessi ambienti occultisti si diffondono voci sulla pericolosità di certe "pratiche" e sull'instabilità mentale dei "medium"; si rispolverano addirittura parole e concetti che l'ottimistico XIX secolo sembrava aver riposto in soffitta: termini come "possessioni ", "demoni", "forze oscure".
Tratto da "Ufo e alieni.Origini storia e prodigi di una pseudoreligione" di Gianluca Marletta

venerdì 22 giugno 2018

Ipotesi sul fenomeno del Triangolo delle Bermuda


-La vendetta delle anime dannate.
...I misteriosi episodi che si originano nel Triangolo sarebbero causati dalle anime dannate e tormentate che vagano in cerca di vendetta.
...Due esorcisti hanno definito il Triangolo: mare Vudù, Triangolo della morte o ancora il Triangolo del diavolo.
Questi spiriti inquieti apparterebbero a dieci milioni di negri affogati o gettati in mare durante il periodo delle tratta degli schiavi....
A sostenere tale ipotesi è l'inglese Kenneth McCall, medico, psichiatra..
Secondo lo psichiatra, gli spiriti si devono esprimere e per questa ragione si impossessano della nostra mente...
La grande scoperta di cui parla lo psichiatra è in realtà antichissima e rientra in quello che anticamente veniva chiamato Animismo.

-Wormholes, tunnel spazio-temporali
...il dottor Michael Preisinger ha pubblicato gli esiti dei suoi studi in un volume dal titolo: Il Triangolo delle Bermuda. Una spedizione svela il mistero dell'arcipelago maledetto:
"Io sono uno storico con alle spalle un dottorato di storia e sociologa all'università di Colonia, quindi ben allenato a evitare congetture...
...doversi fisici furono concordi nell'affermare che tali anomalie dei campi magnetici terrestri potevano essere causati da microscopici Wormholes (tunnel dimensionali) che apparivano e scomparivano in brevissimo tempo....
John Wheeler, dell'università di Princeton, descrive i Wormholes come "tunnel di transito" tra diverse dimensioni della realtà.... misurerebbero solo una giga-frazione di un centimetro quadrato, che tradotto in cifre è riconducibile al numero uno preceduto da trentatré zeri, preceduti da una virgola decimale... Questi "mini-buchi neri", che appaiono e scompaiono continuamente nella geometria dello spazio, sono minuscole particelle di "materia virtuale",.... possono esistere per un periodo di tempo limitato. I cosiddetti "mini-buchi bianchi, invece costituiscono la loro controparte e sarebbero composti da antimateria.
Ogni volta che questi due tipi di materia virtuale si incontrano... si autodistruggono automaticamente.

-Scienza
Secondo un fisico, il dottor W. Muller, il fatto che nei fondali interessati non sono state trovate fonti naturali potrebbe significare che solo attraverso le teorie della fisica quantistica si può riuscire a giungere a una soluzione del problema....
Per il professor Tsung-Min Gung, fisico di Tokyo, invece, se le teorie sulle connessioni non sono totalmente errate... dimostrerebbero che la stretta interdipendenza esistente tra la gravità e il campo magnetico terrestre può essere utile per individuare le particolari aperture che si originano fra diverse dimensioni.
Il dottor Grazyna Fosar, un fisico di Berlino, afferma che, dal punto di vista della fisica, l'unica spiegazione ragionevole... è l'esistenza di porte che immettono nell'iperspazio....
Alcuni ricercatori hanno attribuito proprio a questi Stargates l'incidenza estremamente alta di avvistamenti UFO registrate in quell'arcipelago.

-Autec: base navale top-secret
Molti ricercatori sono convinti che l'Autec potrebbe essere una specie di Area 51 sottomarina, un luogo dove il governo americano effettuerebbe ricerche segrete sugli UFO.
-Le bolle di metano
In un articolo apparso sull'"American Journal of Physics" a firma di Bruce Dinardo....potrebbero essere bolle di metano a fare affondare le navi che si trovano a passare nel triangolo della morte.
..Le bolle... che si trovano sul fondo del mare risalirebbero velocemente verso la superficie e colpirebbero le navi compromettendo gravemente la loro galleggiabilità, provocando nei casi più gravi incidenti mortali o facendo colare a picco le imbarcazioni.
....una scarica di bolle rilasciata dai giacimenti di metano (fenomeno abbastanza comune) potrebbe prima inclinare e poi far affondare una nave di grande stazza.
La teoria non fornisce risposte esaustive riguardo ai fenomeni magnetici..

-Sindrome di Stendhal
I sintomi di tale presunta affezione psichica si sostanziano con tachicardia, confusione mentale, capogiri, vertigini e allucinazioni.
Di norma si concreta nei soggetti notevolmente sensibili, quando si trovano di fronte a opere d'arte particolarmente pregnanti e di straordinaria bellezza...un viaggio simile al viaggio astrale, in cui forme e colori psichedelici, commisti a sensazioni inspiegabili, proiettano colui che la vive all'interno di un mondo posto al di là. Caleidoscopiche immagini si accavallano e ogni cosa assume significati simbolici uniti a un'espansione della coscienza....
Le concordanze con i tunnel spazio-temporali sono straordinarie e la presente teoria affascinante e coinvolgente.
La spiegazione di tali fenomeni potrebbe risiedere in determinate frequenze vibratore (presenti anche nell'arte sacra) celate nell'apparato cerebrale.

-La Mente Olografica
Le ricerche di un noto neuro-fisiologo Karl H. Pribram della Stanford university...mirate a dimostrare la sua concezione olografica della mente.
In tal senso è necessario sapere che gli ologrammi illuminati convenientemente, mostrano un'immagine perfettamente chiara e tridimensionale dell'oggetto originario, mentre in realtà, senza luce, l'ologramma appare come una macchia di chiaroscuri difficilmente comprensibile...
La fisica quantistica, con la sua quadridimensionalità offre nuove stimolanti risposte circa le dimensioni spazio-temporali (o tunnel psico-temporali) e la possibilità di pervenire alla loro conoscenza....
Il fisico irlandese John Bell riassunte in questo messaggio: la logica e la razionalità non sono strumenti assoluti, ma sono circoscritti, limitati... l'atteggiamento razionale non esaurisce l'analisi della realtà...
L'arte percettiva, dunque, possiede vari livelli di sviluppo e cuscino di questi immette in una realtà gemellare, attigua a quella umana, posta su un piano non tangibile né constatabile con normali canali sensori.
Tratto da Enigmi, misteri e leggende di ogni tempo" di Stefano Mayorca

lunedì 18 giugno 2018

Testimonianze sul Triangolo delle Bermuda


-Un ufficiale della Marina così si espresse circa l'accaduto: 
"Sono letteralmente scomparsi come se fossero volati su Marte".
-La "Raifuku Maru" che prima di sparire lanciò il seguente messaggio: "Venite presto, è tremendo! Non possiamo fuggire".
-Un insolito numero di sparizioni si è concentrato intorno al giorno di Natale.
-Nel luglio 1969 furono ritrovate cinque imbarcazioni abbandonate.
A bordo tutto appariva in perfetto stato, ma non vi era nessuna traccia degli equipaggi.
-Settembre 1972 un'imbarcazione stava rientrando in porto dopo una gita.
"Le luci della barca si indebolirono, poi si estinsero del tutto, come se le batterie fossero state sottoposte a un consumo enorme.
La bussola era ormai fuori uso.
Le persone che si trovavano sull'imbarcazione videro una grande forma scura nell'aria che occultava le stelle, posta tra loro e Matheson Hammock, a due o tre km da verso ovest.
Mentre la osservavano scorsero una luce in movimento penetrare nella massa nera, restare in equilibrio e infine scomparire".
-Natale 1957 un peschereccio in rotta verso Freeport nelle Bahamas improvvisamente si trovò in balia di una forza ignota che gli impediva di avanzare spingendolo indietro di parecchi km.
"Il fenomeno continuò per diverse ore.
Il generatore si spense assieme alle luci e alla radio e la bussola incominciò a girare vorticosamente.
L'imbarcazione non era in grado di procedere e anche se il mare era calmo e il cielo si presentava limpido e trapunto di stelle, una zona posta di fronte alla loro rotta mostrava una macchia nera priva di stelle con un contorno regolare....
A un certo punto l'equipaggio notò tre luci, che si muovevano in fila indiana, entrare nella zona buia e dissolversi...
Poco dopo la chiazza scura svaní, le apparecchiature di bordo ripresero a funzionare regolarmente e la barca di diresse verso casa".
-Verso la fine del 1944 un aeroplano di una squadriglia composta da sette bombardieri fu travolto da un turbine inaspettato e violento.
Nel momento in cui il fenomeno si era manifestato il tempo era limpido e le stelle ben visibili, ciò nonostante il turbine aveva rovesciato l'aeroplano facendolo impennare con forza...
-...l'improvvisa e inaspettata "forza" stava trascinando sul fondo il peschereccio...lo videro colare a picco, come se un vortice l'avesse ghermita per trascinarla nella oscure e insidiose acque dell'oceano.
-Don Henry un lupo di mare rese nota la sua incredibile esperienza e riferì di una forza sconosciuta che nel 1966 tentò di impossessarsi del cavo da traino della sua imbarcazione; una forza a detta dell'uomo che sembrava dotata di un intelligenza propria.
Così descrisse i fatti di cui era stato testimone:
"La prima cosa che vidi fu la bussola che stava girando in senso orario... avevo l'impressione che l'acqua arrivasse da tutte le direzioni, l'orizzonte era scomparso e si era fuso con il cielo e con il mare....ben presto mi resi conto che una forza misteriosa si era impadronita delle nostre scorte energetiche.
Tutte le fonti elettriche cessarono di produrre energia....Il generatore di emergenza non rispondeva alle sollecitazioni.
Volevo allontanarmi in fretta da quella zona, ma invece di andare avanti sembrava che qualcosa cercasse di tirare indietro il rimorchiatore.
Riuscii ad andare avanti ed ebbi l'impressione di essere uscito da un banco di nebbia... tutto era avvolto in una densa nube fumosa che si era concentrata alle mie spalle, mentre tutto intorno la visibilità era perfetta...
In lontananza si distingueva una strana luce verdastra e lattiginosa che identicai con la forza oscura e intelligente che aveva tentato di inghiottirmi"
-Chuch Wakeley, pilota professionista... fu protagonista di un considerevole incidente, causato a suo dire da una forza o una presenza ignota che sembrò prendere temporaneamente possesso del suo aereo mentre era in volo tra Nassau e Fort Lauderdale...
"Cominciai a notare, una sorta di luccichio sulle ali... le ali avevano assunto un aspetto traslucido.
Apparivano di una tonalità verde pallido, mentre in realtà erano bianche brillanti.
Dopo cinque minuti il bagliore si fece più intenso, fino a divenire così abbagliante da non permettermi la lettura degli strumenti.
La bussola iniziò a girare lentamente ma costantemente...la strumentazione di bordo era come impazzita.
L'intento aeroplano divenne luminoso...il bagliore proveniva dall'apparecchio stesso.
...Le ali.... sembravano addirittura sfocate ...la luminosità era diventata così forte da impedire la visione delle stelle...
-Robert Durand 1° aprile 1963 Boing 707.
Quando il fenomeno si palesò la posizione dell'aeroplano era di 190° 54' latitudine nord e 660° 47' longitudine ovest...sopra la Fossa di Puerto Rico, uno dei canyon più profondi dell'oceano, un abisso che raggiunge quasi i 9000 metri...
Vide che l'oceano si stava sollevando originando un gran monte dalla forma arrotondata, apparentemente provocato da un'esplosione nucleare sottomarina.
Tale presunta esplosione aveva l'aspetto di un immenso cavolfiore nell'acqua....
L'immensa e torbida montagna di acqua raggiungeva un diametro che poteva oscillare tra gli 800 e i 1600 metri...
Tratto da Enigmi, misteri e leggende di ogni tempo" di Stefano Mayorca

venerdì 15 giugno 2018

Triangolo delle Bermuda... Atlantide?


I blue holes, o buchi blu, sono piccole caverne sottomarine che apparentemente sembrano essersi formate dall'interno e che sono presenti soprattutto in quell'arcipelago.
I blue holes potrebbero essersi generati a causa delle continue apparizioni e sparizioni dei microscopici Wormholes.
Rob Palmer era convinto che i blue holes potessero essere punti di transito per gli UFO in arrivo da altre dimensioni.
Il dottor Michael Presinger volle indagare sull'ipotesi connessa con l'area delle Bahamas e Atlantide, il continente scomparso.
"Secondo il parere di molti è proprio nelle Bahamas che questo luogo leggendario si trova...
Sarebbero state individuate nella regione dei Caraibi e delle Bahamas alcune rovine sommerse, un tempo appartenute a un continente scomparso: l'Atlantide favolosa di cui parla la leggenda...
La tecnologia Atlantidea era molto avanzata rispetto alla nostra.
Alcuni scienziati del British Government's Building Research Establishment, utilizzando le più recenti e sofisticate tecnologie hanno perfino scoperto piccole quantità di carbone e oro all'interno di quelle che sembrano essere pietre lavorate dall'uomo, trovate sul fondale di Bimini.
Come storico mi sono interessato principalmente allo studio delle fonti primarie d'informazione... leggere l'opera del grande filosofo greco Platone dal titolo Crizia.
Decisi... di esaminarlo sotto il profilo del documento storico... concentrandomi sulle dimensioni che sono state tramandate da Platone: che forma aveva  Atlantide? Quali erano la lunghezza e la larghezza?
Fu così che appresi qualcosa di affascinante:
Se potessimo prendere l'attuale arcipelago della Bahamas e sollevare l'intera massa di terraferma di 90 metri, o per essere più chiari, abbassare il livello dell'acqua che circonda l'arcipelago di 90 metri (riportandola al livello che aveva durante l'ultima Era Glaciale), ci troveremmo di fronte a un territorio che corrisponderebbe in modo impressionante, per forma e misura, alla mitica Atlantide descritta da Platone.
...ho lasciato le Bahamas con la netta sensazione che in quell'arcipelago vi sia un elevato grado di energia psichica o persino di energia interdimenzionale".
...Attraverso alcuni esperimenti si riuscì a scoprire che i materiali magnetizzabili perdono ogni traccia del loro magnetismo se portati a grande temperatura e, una volta raffreddati, assumono in modo permanente le caratteristiche del campo magnetico in cui si trovano.

Molte delle rocce site nella zona del Triangolo rivelano un comportamento magnetico inspiegabile e, attraverso gli studi del professor Vine dell'università di Cambridge, si riuscì a giungere a clamorose conclusioni circa dette peculiarità.
Vine ebbe la prova che esistevano differenze positive e negative rispetto al campo magnetico terrestre normalmente rilevabile.
...nel corso delle ere geologiche il magnetismo terrestre aveva invertito più volte la propria polarità...
I risultati ottenuti permisero di chiarire, da un punto di vista geofisico, la storia e la dinamica dei fondali oceanici, nonché di correlare queste prove con la teoria della deriva dei continenti....
Tratto da Enigmi, misteri e leggende di ogni tempo" di Stefano Mayorca

lunedì 11 giugno 2018

Il Triangolo delle Bermuda


Molto si è scritto circa i misteriosi e per alcuni versi inesplicabili, fenomeni che hanno luogo nel celebre Triangolo delle Bermuda.
Il Triangolo maledetto, come viene ormai definito, comprende un'ampia fascia di Oceano Atlantico situata di fronte alle coste degli Stati Uniti al cui interno una linea immaginaria unisce le Bermuda, la Florida e Puerto Rico.
Il vertice di questo triangolo virtuale si trova a sud, nelle isole Bermuda e si estende dalla punta meridionale della Florida fino alle piccole Antille.
In queste acque si sono palesati eventi che, per la loro particolarità, possono essere tranquillamente collocati ai confini della realtà.
A partire dal 1945 e fino al 1975, secondo una stima approssimativa sono almeno mille le vittime svanite nel nulla a causa di una lunga serie di incidenti inspiegabili.
Le sparizioni in realtà sono iniziate prima di quegli anni, ma alle cronache di allora si potevano imputare distorsioni e imprecisioni capaci di dare luogo a fraintenementi, mentre gli episodi più recenti sono stati scrupolosamente riportati e meticolosamente registrati.
Gli arcani fenomeni che sembrano interessare il Triangolo delle Bermuda risalgono a tempi remoti e tra le tante manifestazioni che si manifestarono in questo luogo fuori dal tempo, una viene riportata da un testimone d'eccezione, il grande navigatore genovese Cristoforo Colombo, che fu tra i primi a solcare quelle acque.
Nel suo primo viaggio alla scoperta del Nuovo Mondo, nel 1492, si trovò di fronte a fenomeni sconcertanti che suscitano inquietudine fra gli uomini dell'equipaggio, per esempio un lampo infuocato cadde in mare, insoliti comportamenti delle bussole e una strana luce che apparve in lontananza, durante una delle lunghe e solitarie notti di navigazione.
(Non tutte le navi e gli aerei che sono passati in queste acque hanno avuto la fortuna di poter raccontare ai posteri la loro disavventura)
Ciò che colpisce è che non è rimasta la minima traccia degli aerei, delle navi e delle persone scomparse, eppure di essi si sapeva con esattezza il luogo di partenza, la destinazione prevista e addirittura i dettagli relativi al viaggio, trasmessi via radio durante la navigazione o il volo.
Poi all'improvviso più nulla.
Tratto da "Enigmi, misteri e leggende di ogni tempo" di Stefano Mayorca

venerdì 8 giugno 2018

La Geometria Sacra dei cerchi nel grano


Le duplici forze energetico- magnetiche si fondono energeticamente e da questa interazione si origina (a livello del suolo) una specie di campo elettrostatico, modulato su frequenze infrasoniche, che seguono un andamento spiraliforme, alle quali corrisponde una forma archetipica (simbolica, ermetica, alchemica e altre ancora) relativa a quel tipo di vibrazione.
Le spighe si spiegheranno su noduli a livello del terreno rendendo visibile una sorta di stampo energetico o, per meglio dire, un ologramma composto da un campo di forza armonico.
....esiste un'intelligenza superiore capace di manipolare l'energia creando forme e simboli che ci parlano attraverso un linguaggio universale.
La conoscenza di questa fonte primeva rientra a pieno titolo nell'ambito dell'iniziazione, e solo lì si potranno trovare le risposte.
Risposte che non posso essere di tutti, cioè non possono riguardare il profano, ma essere il tesoro di una sapienza conquistata e custodita con amore.
Una segreta armonia sembra guidare le misteriose vibrazioni che danno loro vita, alla base della quale troviamo i frattali matematici, il cui aspetto globale è perfettamente identico alla sua particella più infinitesimale.
Esistono analogie tra i frattali che interessano le formazioni nel grano e la famosa porzione aurea, o sezione aurea.
La sezione aurea è legata all'opera del matematico e frate francese Luca Pacioli (1445-1514), autore della prima opera generale di aritmetica e algebra dal titolo De Divina Porzione, derivata dalla particolare divisione di una segmento.
Nei disegni presenti nei cerchi sono riuniti tutti questi concetti armonici e matematici che ritroviamo anche nella Geometria Sacra.
Tratto da Enigmi, misteri e leggende di ogni tempo" di Stefano Mayorca