Follow by Email

domenica 6 settembre 2015

Ciclicità di date storiche

Nella dimensione storica la ciclicità è sorprendente, anzi "eretica"..."dannata"...
Perché mai un fatto dovrebbe ripetersi?
E soprattutto, chi o che cosa dovrebbe organizzare la cadenza di questi ritorni?
Queste apparizioni storiche sembrano avere una logica, un loro senso profondo, quasi nascondessero un messaggio che è compito nostro decifrare e interpretare.
14 luglio 1689 si inaugura, con una festa solenne e una folla numerosa, la statua di Luigi XIV a Place Royale, a Parigi.
Cento anni esatti più tardi il 14 luglio 1789, una folla non meno numerosa assalta e distrugge la Bastiglia simbolo del potere assoluto dello stesso Luigi  XIV.
Nel a vita dei due Napoleoni vi è la ricorrenza della data 2:
Napoleone I è console a vita il 2 agosto 1802; imperatore il 2 dicembre 1805 vince la battaglia di Austerlitz ed il 2 aprile sposa la figlia dell'imperatore d'Austria.
Napoleone II fece il colpo di stato il 2 dicembre del 1851; il 2 dicembre 1852 è imperatore; il 2 agosto  1870 inizia la guerra alla Prussia ed il 2 settembre 1870 si arrende all'imperatore Guglielmo.
La cifra 21 aveva avuto una singolarissima importanza nella vita di Luigi XVI:
21 aprile 1770 - Matrimonio di Luigi XVI a Vienna
21 giugno 1770 - Festa per il suo matrimonio
21 gennaio 1782 - Festa per la nascita del delfino
21 agosto 1789 - Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo
21 ottobre 1789 - Promulgazione della legge marziale
21 gennaio 1790 - L'Assemblea Costituente approva la riforma del sistema penale che prevede la decapitazione "per effetto di un semplice meccanismo"
21 giugno 1790 - Lepelletier de Saint-Fargeau è nominato presidente della  Costituente
21 dicembre 1790 - decreto per erigere una statua a Rousseau
21 gennaio 1791 - fuga da Varennes
21 settembre 1792 - abolizione della sua regalità
21 gennaio 1793 - decapitazione
Continuando con le ciclicità non si può trascurare la legge del sabato nero per la morte dei re d'Inghilterra:
Guglielmo II muore il 18 marzo 1702, sabato.
La regina Anna muore il 1 agosto 1702, sabato.
Giorgio I muore il 10 giugno 1727, sabato.
Giorgio II muore il 25 ottobre 1760, sabato.
Giorgio III muore il 30 gennaio 1820, sabato.
Giorgio IV muore il 26 giugno 1830, sabato.
Edoardo VII muore il 7 maggio 1910, sabato.
Ed ancora; per Cristoforo Colombo di venerdì avvennero le sue azioni più importanti, il martedì invece era il giorno delle ricorrenze significative di Thomas Beckett.....
Tratto da "I misteri della storia" di Paolo Cortesi

Nessun commento:

Posta un commento