Follow by Email

venerdì 15 gennaio 2016

Arthur's Seat e l'Orsa Maggiore


L'Arthur Seat è un vulcano estinto alto circa 250 metri, la cui ultima eruzione risale grossomodo a 350 milioni di anni fa.
È possibile vedere Arthur Seat dalla cappella di Rosslyn in Scozia, Edimburgo.
Molto interessante è il fatto che appaia come un monte a due cime.
Inoltre è l'unico Monte visibile sopra l'orizzonte settentrionale.
Immaginate che non vi siano case: allora sarebbe possibile vedere ll'Arthur Seat stagliarsi solitario sull'orizzonte Nord.
Ancora oggi, nelle giornate di sole, è una vista magnifica anche se un po' difficile da scoprire, distratti come si è degli edifici moderni.
La doppia cima dell'Arthur Seat è stata paragonata a un paio di braccia o di ali sollevati, di corna, all'organo femminile, a due mammelle.
Inoltre, il fatto che il monte sia d'origine vulcanica deve aver rafforzato il suo significato mitologico, poiché e noto che nelle società antiche i vulcani venivano considerati sacri.
Sopra il monte brillava la stella polare, che costituiva un punto focale naturale per chiunque volesse osservare le stelle.
Stando all'interno della cappella di Rosslyn e guardando in direzione dell'Arthur Seat, si sarebbero viste le stelle compiere un movimento circolare, sorgendo ad est e tramontando ad ovest sulle colline del Pentland.
Molte mitologie chiamavano le stelle polari dell'emisfero boreale "stelle perenni", ed erano legate all'Aldilà.
In molte mitologie, incluse quelle celtiche ed egiziana, l'apertura su una montagna a due cime veniva considerato il passaggio attraverso il quale le anime dei defunti accedevano l'Aldilà.
È interessante che il collegamento fra la collina dell'Arthur Seat sia stato fatto solo nel XV secolo quando la cappella di Rosslyn fu costruita. Prima di allora veniva chiamata in modo diverso.
La costellazione di Arturo è l'Orsa Maggiore, che ruota attorno alla stella polare.
Per osservarla si deve guardare a nord.
Quindi, per osservare questo fenomeno sopra l'Arthur Seat, bisogna trovarsi a sud di esso, e  la College Hill, la collina sulla quale fu eretta la cappella, è la posizionata perfetta per le osservazioni astronomiche.
Il fatto che Arturo faccia parte dell'Orsa Maggiore che ruota attorno alla stella polare, visibile dalla cappella proprio sopra all'Arthur's Seat, potrebbe essere una ragione del nuovo nome dato al monte: esso "fissava" o "accomodava" Arturo, che dominava la regione.
Nella mitologia l'Orsa Maggiore era considerata il carro della dominatrice del cielo, la stella polare.
Ma anche il veicolo del dio Sole.
Il Nord era legato al Regno dei Morti.
In alcune culture la montagna sacra posta Nord era talvolta chiamata "Deposito dei Morti".
Il colle a due cime tra il tempio e le "stelle perenni" del Nord era quindi considerato una stazione sulla strada per il Paradiso.
Forse le due cime venivano paragonate alle due "colonne" che contrassegnavano l'ingresso al Regno dei Morti, dove San Pietro accoglieva i defunti con la chiave del Paradiso.

vedi anche: 

Tratto da "L'enigma di Rosslyn" di Philip Coppens

Nessun commento:

Posta un commento