Follow by Email

mercoledì 30 novembre 2016

"Situlih"; la vera sapienza


Quella che nel primo medioevo germanico il popolo chiamava 'situlih', cioè 'vera sapienza' è stato corrotto in 'sittlich' nel linguaggio moderno e preservato con un linguaggio completamente alterato che si può tradurre grossolanamente con 'immorale'.
Questo insegnamento che si accorda alle leggi della natura è stato apertamente screditato come 'religione sessuale'.
Non è strettamente necessario indicare quale tipo di potere salvifico possa oggi esercitare questa discreditata 'moralità sessuale' e che cosa possa fare di avverso, perché le leggi primarie della natura sono le leggi divine della evoluzione primitiva (Ur), sono la volontà di Dio e perciò non possono essere negate per molto tempo.
Comunque è proprio dal punto di vista di questa potente morale la 'vera saggezza' del Wuotanismo che devono essere esaminati i 'segni sacri' e i 'geroglifici', perché il Wuotanismo ha innalzato le donne a dee e ha innalzato l'atto procreatore  (fyrfos, fa-rune, ge-rune, thurs - rune ecc..) a sacramento, mentre successivi periodi culturali che si sono auto - soddisfatti  divertendosi a esaltarsi rispetto ai periodi precedenti, hanno fatto in modo di togliere lo stato divino alle donne, di degradarle a prostitute e di degenerare l'atto creativo della generazione a un semplice vizio.
Solo per alcuni liberi pensatori e i loro seguaci è stato possibile rinunciare alla teoria morale appresa, con tutto il suo ipocrita ascetismo,  e tutte le sue opinioni convenzionali che hanno circondato tutto il pensiero libero e di riconoscere nell'antica morale sessuale ariana l'unica tradizione e vera saggezza.
Perciò saranno solo costoro che capiranno ciò che succederà mentre gli altri secondo le loro credenze ne saranno terrorizzati.
Tratto da " Il segreto delle rune " di Guido von List

Nessun commento:

Posta un commento