Follow by Email

domenica 31 gennaio 2016

...Sulla Family Day...


Voglio dire la mia sulla questione "family day"... 
Innanzi tutti invito a riflettere sulla divisione politica che come al solito verte solo a guadagnare voti a destra e a manca... ma soprattutto a creare le condizioni dell'ennesimo "divede et impera" che come al solito va toccare delle corde molto delicate di vita comune... 
Tutto ciò va ad alimentare il nostro essere "l'uno contro l'altro", il nostro dualismo più feroce...
Non dico se sono pro, non dico se sono contro perché credo solo che ci sia da riflettere su alcune cose:
Vi sono coppie etero che hanno il "diritto naturale" di generare figli ma poi non li sanno educare...
Stiamo andando incontro a una nuova generazione di bulli, di portatori sani di super ego, di uniformati alla massa neanche fossero tutti cloni...
i pochi ragazzi e bambini che sono "diversi" dallo standard alla "bimbo minkia", sono vittime di isolamento da parte degli altri se non peggio di angherie varie...
Siamo nell'era del cyber-bullismo che porta al suicidio adolescenziale e dei genitori che vanno ad aggredire i maestri o i professori che cercano di educare (o "sedare") queste bestiole impazzite...

Siamo in un era in cui le bambine già hanno "gli stivali come mamma" (per fare un esempio), e il telefonino di ultima generazione... in cui le mamme stesse vogliono che le loro figlie siano le più fighe e non si sconvolgono, ma anzi sono complici, del comportamento già sessualmente aggressivo delle figlie...
Siamo in un era in cui la sessualità degli adolescenti è talmente precoce che quasi non si può parlare più di adolescenza (quella vera...) e quasi non si può più parlare di pedofilia se una "bambina" è già sexy agli occhi dei grandi (e lo so che questa è pesante)...

Ma in tutto questo... i genitori che dovrebbero essere i "mentori naturali" della nuova generazione, dove sono?... 
Allora, mi domando, perchè dare un "diritto assoluto" di avere dei figli solo a condizioni di "normalità sessuale", anzichè darlo a condizioni di integrità morale (che prescindere dalla scelta sessuale), che dovrebbe avere come regola fondamentale il rispetto che si ha verso l'esistenza intera.
Insomma il mondo generato dai cosiddetti "eterosessuali", dai "normali", sta andando a sfracello....

Io credo solo una cosa..
Si può essere buoni genitori a prescindere dall'essere etero o omo... si può essere cattivi genitori a prescindere dall'essere etero o omo...
Qui non si tratta di scelta sessuale...

Bisognerebbe imparare a considerare l'unicità degli esseri...l'unicità dei casi.. perchè anche una famiglia etero non è detto sia in grado di crescere i propri figli nella maniera più giusta... 
Credo che sia giusto imparare a comprendere che non si può generalizzare... non si può più...
Credo che la cosa più importante dovrebbe essere: insegnare ai propri figli il rispetto per loro stessi e per gli altri.
... poi ne riparliamo...

A.M. 
Nell'AniMo Antico

Nessun commento:

Posta un commento