Follow by Email

martedì 19 aprile 2016

Rivelazioni parte IV


Fascismo e nazional-socialismo

L'avanzata della rivoluzione fascista fu fortemente sostenuta dalle stesse forze della Massoneria che in un secondo tempo la rinnegarono.

Il motivo per cui venne instaurato il regime fascista risiede nel fatto che prima dell'avvento di Mussolini l'Italia, come il resto d'Europa, era attraversata da una "pericolosa" ondata di fermenti sociali che l'élite intese reprimere appoggiando i regimi dittatoriali dei nascenti regimi fascisti.

Il movimento fascista prese storicamente avvio partendo proprio dalle istanze nazionaliste di stampo massonico di cui era promotore Mazzini.

...Nel 1922 a Roma Mussolini venne ufficialmente fregiato ad honorem con la sciarpa dell'ordine direttamente dalle mani di Raoul Palermi, l'allora Gran Maestro della Loggia di piazza del Gesù...

Successivamente Mussolini porrà fuori legge la Massoneria in quanto la presenza degli uomini di quest'ultima tra i gerarchi del regime  era come "fumo negli occhi" del clero che ancora non si era ripreso dalle conseguenze "nefaste" della Rivoluzione francese.
E così, per accattivarsi le simpatie della massa di fedeli cristiani, Mussolini obbligò tutti i membri del partito a disertare le logge. Nel 1929 il Duce riuscì così a stringere quell'alleanza politica tra il Vaticano che gli garantì in seguito un largo consenso popolare.
L'alleanza venne suggellata dalla stipula dei famosi Patti lateranensi.

Adolf Hitler viene presentato dai libri di storia ufficiale come il figlio del popolo che riuscì a salire al potere solo grazie alle sue strabilianti capacità oratorie....Adolf Hitler venne ingaggiato dai servizi segreti militari tedeschi per condurre attività di spionaggio nella società iniziatica Thule.
Ufficialmente avrebbe solo dovuto monitorare le attività, ma in breve tempo ne divenne invece il leader assoluto. È quindi dalla società occulta Thule  (ufficialmente antisemita) che Hitler venne catapultato sulla scena politica.

La Thule era una società esoterica a tutti gli effetti che dietro la maschera del pangermanesimo, dell'antisemitismo e della mitologia nordica, celava in realtà i principi della dottrina gnostica ebraica...fu proprio la componente esoterica del nazional-socialismo completamente taciuta dai media e guidare l'azione dei suoi gerarchi fino agli ultimi giorni di guerra.

..la società teosofica a cui si ispirarono i primi gerarchi nazisti riguarda la stessa dottrina gnostica e luciferiana di matrice ebraico-esseno propagandata dalla Lucifer Trust Company, una società molto vicina all'ONU.

I Rothschild.... sono indicati da molti ricercatori come gli adepti di una lunga tradizione esoterica dedita al culto di "Lucifero", il portatore di luce (da cui la setta degli illuminati)...tale dottrina consiste sostanzialmente in un radicale ribaltamento dei valori tradizionali, col presupposto che il Dio buono dell'Antico Testamento sarebbe in realtà  malvagio e ingannatore.

Indagando tra i più illustri sostenitori del nazismo, scopriamo che alcuni di essi si annidavano anche a casa Windsor, una famiglia reale britannica che discende dalla casata tedesca dei Sassonia-Coburgo-Gotha...

Le condizioni per lo scoppio della Seconda guerra mondiale vennero cinicamente programmate attraverso la firma delle clausole che posero fine alla prima. L'onnipotente talvolta rotonda presieduta dal gruppo Rothschild e altri oscuri magnati dell'alta finanza internazionale, si radunò quindi a Versailles non per stabilire reali condizioni di pace, ma solo per imporre alla Germania il pagamento di impossibili riparazioni che avrebbero dovuto esasperare la popolazione.

Il piano in agenda dell'élite a questo punto poteva ritenersi a buon punto, in quanto la drammatica situazione in cui versava la popolazione tedesca avrebbe spinto le masse a gettarsi tra le braccia di qualsiasi leader forte che avesse promesso miracoli.

Adolf Hitler nel periodo compreso tra il 1929 e il 1933 ricevette dalla Pilgrim's  Society  beh trentadue milioni di dollari..

"La nostra politica è quella di fomentare le guerre, ma dirigendo conferenze di pace, in modo che nessuna delle parti in conflitto possa ottenere guadagni territoriali.
Le guerre devono essere dirette in modo tale che le Nazioni,  coinvolte in entrambi gli schieramenti, sprofondino sempre più nel loro debito e, quindi, sempre più sotto il nostro potere"
Amschel Mayer Bauer Rothschild 1733

Per approfondimenti "Rivelazioni non autorizzate" di Marco Pizzuti

Nessun commento:

Posta un commento