Follow by Email

domenica 28 agosto 2016

I Pelasgi e le costruzioni Atlantidee nelle città italiane


Mario Pincherle scrive il libro E li chiamarono "Divini" che il labris era "il simbolo dell'unione dei popoli".
È una rappresentazione senza tempo
Secondo Pincherle, era già presente sul suolo italico ancor prima degli etruschi, in quanto prodotto di una civiltà precedente, definita pelasgica.
I Pelasgi furono abili navigatori e dispensatori di sapere... giunsero perfino in India e da lì all'Isola di Pasqua.
In italia troviamo resti di questa civiltà nel Lazio, in Umbria, in Abruzzo, in Campania, ma non solo.
Importanti centri pelasgici sono Spoleto, Bettona e Todi in provincia di Perugia; Amelia e Cesi in provincia di Terni; Alba Fucente (Aq); Rieti e il Reatino  (Ri); Atina e Arpino in provincia di Frosinone, Fondi e Norma in provincia di Latina  (fondate da Ercole secondo la leggenda), Terracina e il monte Circeo... e la sannitica Boviano (Cb) solo per citarne alcune.
Ad Amelia  (Tr) i pelasgi vi costruirono nel IV a.C. delle mura ciclopiche formate da blocchi sovrapposti....
Riguardo ad Arpino (Fr), la leggenda vuole che sia stata fondata dal dio Saturno in persona.
Sempre in provincia di Frosinone troviamo una tradizione comune anche ad Atina, Anagni, Arce e Alatri; guarda caso tutti nomi di città che iniziano con la lettera "A". Forse in ricordo ad Atlantide?

I Pelasgi potrebbero essere discenti del continente sommerso.
I Pelasgi, discendenti dei sopravvissuti di Atlantide e dai quali discesero a loro volta i Fenici.
Probabilmente furono proprio i Pelasgi ad aprire le camere segrete contenenti il sapere perduto all'interno delle piramidi.
"I Pelasgi furono chiamati 'divini' e questo attributo spetta ai discendenti di Poseidone.
La Bibbia, il libro del monoteismo, riferendosi all'apoca di Atlantide, definisce i fedeli seguaci di Poseidone  ( che ne testo sacro è denominato Dio delle Schiere), come figli di Dio..." Mario Pincherle
Poseidone era definito Dio vivente sulla terra.
Potremmo identificare questo dio con il Re del Mondo, il mitico sovrano dell'umanità che dominerebbe il destino di ognuno di noi dal suo palazzo di Agharti.
"Molto prima che Roma nascesse, l'Italia era pelasgica" Pincherle
I Pelasgi furono artefici delle opere ciclopiche sparse un po' ovunque sulle coste del Mediterraneo.
Narrano gli antichi scrittori che in Italia vi fu una spedizione di uomini chiamati "divini"
....Costruirono città du millenni prima che Roma nascesse ( stesso periodo in cui nacquero le grandi civiltà del passato Egizi, Sumeri, Minoici ecc..)
In Italia i Sardi e gli Etruschi, le cui origini sarebbero state da sempre sconosciute, potrebbero essere diretti discendenti degli Atlantidei.
Tratto da "Dei del Cielo Dei della Terra" e "La ricerca della Pietra Filosofale" di Giorgio Pastore

Nessun commento:

Posta un commento