Follow by Email

mercoledì 4 gennaio 2017

Pessoa: considerazione sulla Massoneria

Per quanto sia inevitabile, attingere dai libri per conoscere i fatti (riguardanti la Massoneria), non è con una conoscenza libresca che si possono coordinare i fatti e capire e interpretare il legame esistente tra loro...
Non le è  venuto in mente che qualcuno pur non essendo massone, abbia tuttavia motivo di nutrire per i massoni un sentimento autenticamente fraterno che lo spinge a difenderli; che, pur non essendo vincolato da nessun patto di segretezza, possa tuttavia rispettarlo; che avendo le necessarie conoscenze, possa farlo in modo competente?
Un ordine iniziatico è veramente tale quando  è  attivo, cioè quando tiene aperti i suoi templi o il suo unico tempio e fa sessioni e iniziazioni attraverso un rituale vissuto.
Se è  addormentato o in vita latente e semplicemente trasmessa non è  propriamente un Ordine ma soltanto un sistema di iniziazione, di avanzamento e completamento.
Sono i tre termini che competono al conferimento ad esempio dei tre Gradi Minori dell'Ordine Templare di Portogallo. 
Ho dichiarato legittimamente di non appartenere a nessun Ordine.
Ma non potevo legittimamente dichiarare di non avere nessuna iniziazione.
Posso soltanto dire di appartenere all'Ordine Templare di Portogallo. Posso dire e dico di essere un templare portoghese.
Lo dico debitamente autorizzato.
E ciò che è detto è detto.
E proprio alla luce delle conoscenze che ho ricevuto attraverso i tre Gradi Minori dell'Ordine Templare che ho potuto leggere con cognizione di causa libri e rituali massonici.
In mancanza di tali conoscenze, starei ancora leggendo al buio.
L'iniziazione massonica, che è un'iniziazione di primo livello, viene impartita tramite i rituali e i simboli; i discorsi che accompagnano il rituale non aggiungono niente.
Alcuni sono volutamente banali e semplici affinché il candidato, se idoneo e degno, se ne discosti per mirare alla parte essenziale del grado; altri sono confusi e contraddittori di proposito, per indurre il candidato, se in lui c'è  un'anima iniziata, a meditare, a scegliere e a trovare....
Da ciò deriva che i profani, la lettura di rituali massonici, stampati o manoscritti, lascia alla fine nello stesso stato di tenebra in cui ci si trovava all'inizio.
Manca la luce con cui dissipare queste ombre volute, il filo da srotolare quando si entra nel labirinto per poter poi riuscire.
La comprensione dei simboli e dei rituali massonici non può essere raggiunta se non per iniziazione diretta o eccezionalmente attraverso una preparazione spirituale equivalente che permetta ai semplici lettori di rituali di visualizzazione emotivamente le cerimonie, di sentire nel cuore quella vita propria per cui i simboli sono anima.
Al di fuori di questo, c'è solo una notte senza alba.
Tratto da " Pagine esoteriche" di Fernando Pessoa

Nessun commento:

Posta un commento