Follow by Email

venerdì 16 giugno 2017

San Patrizio


San Patrizio (ca. 390-460) era un britannio di 16 anni quando venne catturato dai Celti irlandesi nel corso di una delle loro scorrerie.
Reso schiavo, dopo sei anni riuscì a fuggire in Britannia quindi si trasferì in Gallia dove studiò, prese gli ordini e divenne vescovo.
Ritornato in suolo irlandese, San Patrizio fu in grado di convertire l'intera isola senza nemmeno un martire o persecuzioni dall'una e dall'altra parte.
L'Irlanda non fu mai assoggettata ai Romani, venne conquistata dalla nuova fede cristiana a partire dal V secolo per opera dell' evangelizzatore San Patrizio.
Inizia così per la cultura celtica una lenta ma inesorabile fusione con i modelli iconografici cristiani.
Il suo non fu un metodo impositivo: egli forgió la chiesa d'Irlanda in maniera che potesse coesistere con il passato pagano.
Il culto del sole, ad esempio, era uno dei cardini della mitologia pagana così San Patrizio invece di negarlo e combatterlo lo conciliò con la nuova fede affermando diplomaticamente che il Cristo era il sol verus, cioè il vero sole.
Le numerose croci scolpite, ancora oggi visibili in Irlanda, nelle quali l'incontro dei bracci è circondato da un cerchio (o alone di luce) riproduce iconograficamente l'unione dell'antico culto pagano con la nuova religione cristiana.
Ma ad esempio la Croce di Muireadach  che alcuni antropologi interpretano come una rappresentazione dell' archetipo dell'albero della vita, pare che si abbiano tracce nell'arte celtica che risalgono a parecchi secoli prima di Cristo.
(Quindi prima dell'evangelizzazione avvenuta per opera di San Patrizio vi erano già dei simboli che ad oggi vengono associati alla fusione del cristianesimo e del culto del sole come la croce celtica).
La mancanza di una soluzione di continuità tra l'Irlanda celtica e quella cristiana è una delle più suggestive caratteristiche dell'isola.
Sta di fatto che la figura positiva del santo patrono d'Irlanda è entrata a far parte di tanti cicli mitologici irlandesi del periodo.
Ancora oggi, l'ultima domenica di luglio una folla di pellegrini si arrampica fino alla cima del Croagh Patrick, il Sacro Monte di San Patrizio, alto quasi 800 metri.
La ricorrenza ricorda un episodio della vita del santo; nel 441 da questa altura il patrono d'Irlanda al suono di una campana liberò l'isola dai rettili e dagli animali velenosi.
Il ricordo di questo evento, che ha il sapore di un incantesimo, si mischia alla pratica di una religiosità cattolica tradizionale... l'atmosfera che su crea ha un'inconfondibile sapore di magia (misto a spiritualità e simbologia)
Tratto da "Miti dei Celti" Atlanti di mitologia

3 commenti:

  1. Grazie!
    Hai info interessanti sulle Rune?

    RispondiElimina
  2. In questo blog ci sono diversi post sulle rune antiche tratti dal libri di Guido Von List "Il segreto delle Rune"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre questo post è tratto da un libro più recente e parla delle Rune attualmente utilizzate e conosciute

      http://nellanimoantico.blogspot.it/2013/06/le-rune.html?m=1

      Elimina