Follow by Email

lunedì 28 agosto 2017

La teoria gender e la disgregazione della famiglia tradizionale


Creare una nuova società multirazziale priva di qualsiasi riferimento identitario sia collettivo (etnico, religioso, culturale) che individuale (famigliare e sessuale).
L'Organizzazione delle Nazioni Unite venne creata appositamente dopo la Seconda guerra mondiale per gettare le basi di una governance mondiale.
Questo processo di trasformazione iniziato nel dopoguerra e attualmente in atto viene accompagnato dalla recente rivoluzione socio-culturale mirata a "decostruire gli stereotipi di genere considerati come naturali".
La cosiddetta teoria gender è nata all'interno dei circoli culturali dell'élite che la sostengono e poi è stata introdotta dalle istituzioni nelle scuole con il pretesto di difendere i diritti degli omosessuali mentre in realtà li estremizza fino a sostenere che in natura non esiste alcuna sessualità biologica
Il vero motivo è quello di fare tabula rasa dell'ordine naturale preesistente, disintegrare la società tradizionale dal suo interno e preparare l' uomo all'avvento del transumanesimo, un'ideologia che avrà effetti irreversibili sulla civiltà  umana.
Per i tecnocrati il vecchio tipo di famiglia inteso come società naturale, va completamente rimosso per riorganizzare la società del futuro intorno a un nuovo modello privo di unioni stabili di tipo naturale.
Lo scopo è quello di creare una moltitudine di individui facilmente plasmabile dalla istituzioni e dai media, in quanto assolutamente carenti di qualsiasi riferimento identitario.
Già previsto negli anni '30 un governo mondiale, l'abolizione della famiglia e della parentela, nuovi rapporti sessuali misti con legami assolutamente instabili e la nascita di bambini senza genitori biologici da un utero artificiale.
Il costante aumento dell'infertilità e l'attuale processo di disgregazione delle famiglie si stanno rapidamente trasformato in realtà.
Totale dissoluzione della famiglia con il pretesto di garantire la maggiore libertà possibile all'individuo; "Ogni individuo dovrà essere considerato come autonomo, non come appendice di qualcun altro".
Nel futuro senza famiglia verso cui siamo diretti i bambini saranno considerati come merce da vendere e da acquistare secondo i gusti e i capricci dei single che ne faranno richiesta.
Tutti i popoli devono diventare come un foglio bianco su cui scrivere le nuove regole di un ordine mondiale in cui non c'è più spazio per l'identità individuale.
Tratto da "Evoluzione non autorizzata" di Marco Pizzuti

Nessun commento:

Posta un commento